Warning: preg_match(): Unknown modifier 't' in /web/htdocs/www.latuscreativity.it/home/wp/wp-content/plugins/mobile-website-builder-for-wordpress-by-dudamobile/dudamobile.php on line 603 Ugo Nespolo incontra gli studenti dell’Accademia di Frosinone | Latus Creativity | The Digital Remix of the Creative Flow in Lazio

Ugo Nespolo incontra gli studenti dell’Accademia di Frosinone

Giovedì 7 marzo alle ore 16,00, presso il Salone dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone secondo appuntamento con “I giovedì dell’Accademia”, lunga serie di incontri, conferenze e dibattiti con cui l’Accademia di Belle Arti del Capoluogo ciociaro apre la sua attività alla città, per affermare con determinazione il ruolo centrale nel tessuto culturale di questo territorio, proseguono ospitando uno dei più importanti artisti italiani Ugo Nespolo.

Tra febbraio e giugno l’Accademia ospiterà alcune delle personalità più importanti italiane e straniere. Dopo il successo con il fotoreporter Rino Barillari e quello con Ugo Nespolo, si prosegue infatti con Luciano Caramel – storico e critico d’arte, Rosa Maria Malet – direttore Fondazione Joan Miró di Barcellona, Nicola Carrino – artista, Filippo di Giacomo – teologo, Simonetta Lux – storico dell’arte contemporanea, Daniele Luchetti – regista, che offriranno agli studenti e all’intera cittadinanza le loro riflessioni sulla cultura, l’arte e l’attualità.

Nespolo artista e intellettuale di grande raffinatezza fin dagli anni ’60 si è mosso con grande originalità nell’ambiente artistico italiano e internazionale, segnalandosi subito per una rilettura in chiave ludica delle esperienze delle avanguardie del primo novecento.

La sua ricerca ha saputo legare i nuovi linguaggi a strumenti espressivi più tradizionali, spaziando dalla pittura alla grafica, dal cinema alla scultura. L’ampiezza di queste aperture lo ha fin dall’inizio caratterizzato come un artista tutt’altro che usuale, capace di affiancare ad una sperimentazione senza sosta, sempre arricchita di apporti e di risonanze molteplici, una profonda consapevolezza critica, nella convinzione che fare arte non può prescindere dal riflettere sull’arte.

Titolo dell’intervento che l’artista torinese propone è l’Arte e l’Oggetto, per presentare al pubblico una lettura del suo percorso di sperimentazione, in cui il recupero dell’oggetto, in chiave futurista e dadaista, è fondamentale.


 

 

 

Source: Accademia di Belle Arti di Frosinone

  • Twitter
  • Facebook
  • RSS
  • Google Plus
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Delicious

Comments

comments

Tags: > > >

Leave a Reply

Your email address will not be published.


+ 8 = thirteen

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>