American Cities: la perdita di identità dei luoghi

Sarà inaugurata mercoledì 10 aprile alle ore 18.00 la mostra fotografica American Cities, curata da Camilla Boemio + AAC e promossa dalla Casa dell’Architettura.

10 aprile – 22 aprile 2013
dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 18 | sabato ore 9.30-12.30 | domenica chiuso

Esposte immagini di William E.Jones e Catherine Opieartisti americani di fama internazionale che hanno dedicato una parte importante della loro attività allo studio delle aree industriali dismesse e dei centri urbani in declino. In mostra foto mai viste in Italia: la serie Chicago (C.Opie) già esposta nel 2008 al Guggenheim,  con immagini che  raccontano la rinascita del centro storico della fiorente citta dell’Illinois e quasi in contrapposizione, la serie di fotografie More American Photographs (W.E.Jones), di cui saranno proiettate solo l’immagini che sono espressione di un’ampia gamma di sentimenti, dal desiderio nostalgico di ricostruire, allo straniamento per la perdita d’identità dei luoghi.

L’esposizione  è completata  dal  video Shoot Don’t Shoot (W.E.Jones), sequenze di file digitali  a colori, (2012 dur. 4 min., 33 sec.), in cui le architetture degli anni settanta evocano contraddizioni e ricordi.

Per la mostra alla Casa dell’Architettura la curatrice Camilla Boemio ha scelto la serie Chicago 2004,composta da immagini in cui non compaiono persone, scattate da Catherine Opie nel cuore della notte per sottolineare l’orizzontalità dell’ambiente urbano. Il punto di vista è quello della persona che cammina per le  strade.

 

 

 

Source: Casa dell’Architettura

  • Twitter
  • Facebook
  • RSS
  • Google Plus
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Delicious

Comments

comments

Tags: > > > >

Leave a Reply

Your email address will not be published.


7 − one =

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>