Warning: preg_match(): Unknown modifier 't' in /web/htdocs/www.latuscreativity.it/home/wp/wp-content/plugins/mobile-website-builder-for-wordpress-by-dudamobile/dudamobile.php on line 603 CO-Talks a Festambiente Mondi Possibili: gli open discussing per co-creare una città intelligente | Latus Creativity | The Digital Remix of the Creative Flow in Lazio

CO-Talks a Festambiente Mondi Possibili: gli open discussing per co-creare una città intelligente

La mostra esperienziale “Co” sarà il tema centrale di Festambiente Mondi Possibili, la rassegna che si terrà dal 20 al 23 settembre al Circolo degli Artisti di Roma: installazioni visive e sensoriali, incontri con esperti/appassionati e workshop formativi introdurranno i visitatori alle tematiche della condivisione; dal car-sharing agli orti urbani, dal couchsurfing ai gruppi di acquisto solidale, dal bookcrossing alla co-progettazione passando per crowdfunding, codesign e co-housing.

Una città senza condivisione e partecipazione è un luogo che non è in grado di occuparsi e investire sui beni comuni.

Una città intelligente è una città collaborativa, che risparmia le energie, che spende meglio e punta al miglioramento della qualità delle idee e della vita.

La mostra sarà allestita con il supporto dei giovani artisti dell’Accademia delle arti e nuove tecnologie di Roma, che costruirà delle “COmachines” con materiali di recupero grazie alla collaborazione con IKEA Anagnina: verrà creato un allestimento nuovo e partecipato, concepito come una grande e articolata istallazione creativa. In questo contesto saranno inoltre esposte e disponibili al pubblico installazioni creative di arredo urbano create da esterni (un’impresa culturale che dal 1995 progetta spazi pubblici) che presenterà oggetti creati per gli spazi pubblici e il vivere urbano, tutti prodotti artigianalmente, con una particolare attenzione alla scelta dei materiali. Tra le proposte, la segnaletica socializzante (cartelli di segnaletica urbana, creano aree di socializzazione e integrazione, identici per dimensione e forma a quelli esistenti, rivisti e reinventati per stimolare nuovi comportamenti, segnalare nuovi e diversi percorsi stradali, modificare con messaggi semplici e spiazzanti la percezione dello spazio) e diverse tipologie di seduta (tra le quali lepanche a carriola, riposizionabili liberamente dai partecipanti, e le sdraio per tutti).

Obiettivi di CO

  • Facilitare COrtocircuiti tra i nodi – COnsapevoli o meno – del mondo della COndivisione: le realtà organizzate e le persone;
  • COnoscere – e far COnoscere tra loro – le realtà che operano in modalità di COndivisione o per facilitarla;
  • COltivare sinergie anche attraverso le idee di chi partecipa ai CO-talk (chiaccherate circolari)

Struttura di CO

  • CO – mostra esperienziale sul mondo della condivisione e dell’economia collaborativa
  • CO-talk – serie di chiaccherate circolari tematiche sul mondo della condivisione e dell’economia collaborativa, seguiti dai CO-workshop per iniziare a toccare con mano le tematiche narrate

 

Obiettivi dei co-talk

  • Conoscere, capire, aprire la mente, seminare sinergie, visualizzare le relazioni e i collegamenti

Gli spazi dei CO-talk

  • At Home (20 persone): Il salotto sostenibile realizzato in collaborazione con IKEA Anagnina: illuminazione a Led, raccolta differenziata, ecc. allietati da StereoMood che seleziona la musica a seconda del proprio umore.
  • CO-lab (20 persone): HOSTeria creativa, officina delle idee condivise. Nello spazio verranno organizzate delle “public hangout” per tutta la durata del festival grazie a “La Nuova Ecologia”.
  • Solarium (20 persone): idee al sole, uno spazio all’aperto per chiaccherare in circolo di sane idee di   condivisione, risposando, non troppo, su sdraio.
  • CO-workshop
    I CO-workshop hanno l’obiettivo, di creare momenti di riflessione e coprogettazione in presenza a partire dagli spunti dei partecipanti e gli esperti dei diversi CO-talk del giorno, per costruire insieme proposte innovative e strategie comuni per problemi condivisi.
    I CO-workshop saranno facilitati da un team di persone esperte nel far lavorare insieme gruppi di persone eterogenei intorno a uno o più obiettivi comuni.

Per maggiori informazioni e per partecipare ai co-workshops è possibile consultare il seguente link.

Il programma della rassegna è disponibile qui.

Source: Festambiente Mondi Possibili

  • Twitter
  • Facebook
  • RSS
  • Google Plus
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Delicious

Comments

comments

Tags: > > > > > >

Comments are closed.